Come testare la qualità dell'aria interna e respirare meglio

L'analisi della qualità dell'aria in casa è importante anche per le abitazioni in cui vivono persone sane.

Scritto da Ed Oswald

Ultimo aggiornamento:

come verificare la qualità dell'aria interna - in figura un monitor per la qualità dell'aria interna.

Qualità dell'aria interna è un aspetto cruciale della nostra salute e del nostro benessere che spesso passa inosservato. Con le persone che spendono circa 90% del loro tempo in ambienti chiusi.La qualità dell'aria che respiriamo nelle nostre case, nei luoghi di lavoro e nelle scuole può avere un impatto significativo sulla nostra salute generale. La scarsa qualità dell'aria interna è stata collegata a diversi problemi di salute, come allergie, asma e altri problemi respiratori. Questo post del blog illustra come testare la qualità dell'aria interna e come identificare chi potrebbe trarre i maggiori benefici da questi test.

In alcuni casi, l'esposizione a inquinanti pericolosi per l'aria interna può portare a effetti a lungo termine sulla salute o addirittura alla morte. Questo sottolinea l'importanza di testare e monitoraggio della qualità dell'aria interna per garantire un ambiente sicuro e sano per voi e i vostri cari.

Come verificare la qualità dell'aria interna

Non è difficile testare la propria casa per verificare la presenza di vari inquinanti interni. Di seguito vi spieghiamo come testare accuratamente la qualità dell'aria.

Fase 1: identificare gli inquinanti dell'aria interna

Il primo passo del test qualità dell'aria interna è identificare i possibili inquinanti presenti nell'ambiente interno. Gli inquinanti comuni dell'aria interna includono:

Annunci
  • Particolato (PM) sono minuscole particelle sospese nell'aria, come polvere, polline e spore di muffa, che possono aggravare le allergie e i problemi respiratori.
  • Composti organici volatili (COV) sono sostanze chimiche emesse sotto forma di gas da alcuni solidi o liquidi, come vernici, prodotti per la pulizia e materiali da costruzione. I COV possono causare irritazione agli occhi, al naso e alla gola, mal di testa e nausea.
  • Contaminanti biologici, tra cui batteri, virus e muffe, possono causare o peggiorare problemi respiratori e di salute.
  • Inquinanti da combustione sono gas e particelle prodotti dalla combustione di materiali, come ad esempio monossido di carbonio e biossido di azoto, che possono essere tossici ad alte concentrazioni.
  • Radon è un gas radioattivo naturale con gravi conseguenze per la salute se non viene controllato. Quando radon Il gas presente in casa può causare gravi forme di cancro ai polmoni e altre malattie respiratorie.

Fase 2: scegliere il giusto metodo di analisi ed eseguire i test sulla qualità dell'aria

Una volta identificati i potenziali inquinanti dell'aria interna, è il momento di scegliere il metodo di analisi più appropriato. Esistono diversi modi per testare la qualità dell'aria interna, tra cui:

  • Kit di test per la qualità dell'aria interna fai-da-te (DIY) sono disponibili online o presso i negozi di articoli per la casa. Sono progettati per analizzare inquinanti specifici come muffa, radon o VOC. Questi kit sono relativamente economici e facili da usare, ma potrebbero non essere accurati come i test professionali.
  • Monitor portatili della qualità dell'aria possono misurare più inquinanti, come PM, VOC e umidità. Offrono un modo semplice per monitorare costantemente la qualità dell'aria interna, ma potrebbero non coprire tutti gli inquinanti e non essere precisi come le apparecchiature professionali.
  • Test professionali sulla qualità dell'aria interna: Se si sospettano gravi problemi di qualità dell'aria interna o si vogliono ottenere risultati più accurati, è bene rivolgersi a un professionista. I consulenti certificati per la qualità dell'aria interna hanno le competenze e le attrezzature necessarie per valutare in modo completo l'ambiente interno.

Fase 3: Interpretare i risultati e prendere provvedimenti

Dopo aver analizzato la qualità dell'aria interna, è essenziale interpretare i risultati e adottare le misure appropriate per migliorare l'ambiente interno. Se si riscontrano livelli elevati di inquinanti, è bene prendere in considerazione le seguenti misure:

  • Migliorare la ventilazione. Aprite le finestre e le porte, usate i ventilatori di scarico nei bagni e nelle cucine e prendete in considerazione l'installazione di un sistema di ricambio d'aria per aumentare la circolazione dell'aria fresca.
  • Controllo delle fonti inquinanti. Eliminare o ridurre le fonti di inquinamento dell'aria interna, ad esempio utilizzando prodotti a basso contenuto di COV, conservando correttamente i prodotti chimici e pulendo regolarmente per ridurre al minimo polvere e muffa.
  • Utilizzo purificatori d'aria. Considerate l'opportunità di investire in purificatori d'aria con filtri HEPA, in grado di rimuovere in modo efficace particolato e alcuni COV.

Come faccio a sapere se la qualità dell'aria interna è cattiva o buona?

Per stabilire se la qualità dell'aria interna è buona o cattiva, considerare i seguenti indicatori:

  • Odori e profumi: Odori persistenti o insoliti possono segnalare una cattiva qualità dell'aria interna, soprattutto se legata a muffe, funghi o sostanze chimiche.
  • Livelli di umidità: Un'umidità elevata può favorire la crescita di muffe e la proliferazione degli acari della polvere, mentre una bassa umidità può causare secchezza della pelle e problemi respiratori. I livelli ideali di umidità interna sono in genere compresi tra 30-50%.
  • Ventilazione: Una corretta ventilazione è essenziale per mantenere una buona qualità dell'aria interna. Controllate che non ci siano correnti d'aria, assicuratevi che le bocchette non siano ostruite e valutate la possibilità di aprire le finestre per far circolare l'aria fresca.
  • Sintomi di salute: Se gli occupanti accusano sintomi allergici, come tosse, starnuti, mal di testa o occhi irritati, ciò potrebbe indicare una scarsa qualità dell'aria interna.
  • Muffa e parassiti visibili: Muffa o parassiti come roditori o insetti possono avere un impatto negativo sulla qualità dell'aria interna.
  • Monitor della qualità dell'aria: Dispositivi che misurano gli inquinanti, come ad esempio monossido di carbonio, composti organici volatilio di particolato, può fornire dati quantitativi sulla qualità dell'aria interna.

Prestando attenzione a questi indicatori, è possibile capire meglio se la qualità dell'aria interna è buona o cattiva e, se necessario, intervenire in modo appropriato.

come verificare la qualità dell'aria interna - in figura un monitor per la qualità dell'aria interna.

Chi dovrebbe testare la qualità dell'aria nelle proprie case?

Il controllo della qualità dell'aria interna è essenziale per tutti, in quanto può aiutare a identificare potenziali rischi per la salute e a migliorare il benessere generale. Tuttavia, alcuni individui possono trarre maggiori benefici da un'analisi regolare della qualità dell'aria interna, tra cui:

  • Persone con allergie, asma o altri problemi respiratori: La scarsa qualità dell'aria interna può esacerbare i problemi respiratori esistenti o scatenare reazioni allergiche. Un'analisi e un monitoraggio regolari possono aiutare a mantenere un ambiente più sano per le persone sensibili.
  • Famiglie con bambini piccoli: I bambini, soprattutto i neonati e i bambini piccoli, sono più vulnerabili agli effetti negativi degli inquinanti dell'aria interna a causa del loro sistema respiratorio in via di sviluppo e della maggiore frequenza respiratoria. Garantire un ambiente interno sicuro è essenziale per il loro benessere.
  • Donne in gravidanza: L'esposizione ad alcuni inquinanti, come i COV e il particolato, può avere effetti negativi sulla madre e sul feto in via di sviluppo. Le donne in gravidanza dovrebbero dare la priorità al mantenimento di un ambiente interno sano.
  • Persone anziane: Gli anziani possono avere un sistema immunitario indebolito o condizioni di salute preesistenti che possono essere aggravate da una scarsa qualità dell'aria interna. Garantire un ambiente pulito e privo di inquinanti è fondamentale per il loro benessere.
  • Occupanti di case ristrutturate o costruite di recente: I nuovi materiali da costruzione, le vernici e gli adesivi possono rilasciare VOC e altri inquinanti nell'ambiente interno. Un'analisi della qualità dell'aria dopo la ristrutturazione o il trasferimento in una nuova casa può aiutare a identificare e risolvere eventuali problemi.

I test sulla qualità dell'aria interna sono essenziali per mantenere un ambiente di vita sano. Identificando i potenziali inquinanti, selezionando il giusto metodo di analisi e adottando le misure appropriate, è possibile creare uno spazio sicuro e confortevole per voi e i vostri cari.

Annunci

Le persone con problemi respiratori, i bambini piccoli, le donne in gravidanza, gli anziani e gli occupanti di case nuove o ristrutturate possono trarre i maggiori benefici da regolari test sulla qualità dell'aria interna.

Annunci
Logo di The Weather Station Experts

Ed Oswald

Ed Oswald ha quasi due decenni di esperienza nel giornalismo tecnologico e scientifico ed è specializzato in stazioni meteorologiche e tecnologia per la casa intelligente. Ha scritto per Digital Trends, PC World e TechHive. Il suo lavoro è apparso anche sul New York Times. Quando non scrive di gadget, si diverte a inseguire il maltempo e le tempeste invernali.